SOUTH CHINA INTERNATIONAL INDUSTRY FAIR

CINA – Shenzen, 2/5 giugno 2020

La più grande Fiera industriale della Cina è in calendario a Shenzhen dal 2 al 5 giugno 2020. Un evento attesissimo che offre enormi opportunità agli operatori di tutto il pianeta.

Trent’anni di crescita ininterrotta, un PIL pari al 10,8% di quello dell’intera Cina, una rete di infrastrutture industriali e logistiche che non ha eguali al mondo. Il Guangdong – o «la fabbrica del mondo» come è più comunemente chiamato – è una delle regioni più interessanti del pianeta per lo sviluppo dell’industria del futuro.

Qui la domanda di macchinari e componenti ad alta tecnologia è continuamente alimentata dalla doppia spinta di un giro d’affari sempre sostenuto e dal sostegno dello Stato cinese, oggi impegnato nella realizzazione di mega-strutture nel settore dei trasporti, delle telecomunicazioni, della digital industry e della ricerca.

In questa location futuristica e visionaria che testimonia la crescente sensibilità della metropoli asiatica per l’architettura e l’arte contemporanea, South China International Industry Fair occuperà i 120.000 m2 dei settori centrali. La manifestazione, che raccoglia l’eredità di IAMD Shenzen e di Laserfair Shenzen ha il supporto di Hannovermesse e di China International Industry Fair.

Dal 2 al 5 giugno 2020 in contemporanea a Beijing Essen Welding & Cutting Fair richiamerà oltre 100.000 visitatori professionali e più di 2.000 espositori. Sarà dunque l’evento più importante sui mercati asiatici per il trasferimento di tecnologia, attrezzature e prodotti per la digital industry.

Le ambizioni di Shenzhen sono del resto molto alte: come si legge nella delibera del comitato centrale del partito comunista cinese emessa lo scorso 24 luglio, “dal 2025 Shenzhen dovrà figurare tra le città più importanti al mondo per la forza della sua economia e la qualità del suo sviluppo”. Per diventare, dieci anni più tardi, “un modello nazionale di sviluppo di alta qualità e un centro di innovazione e imprenditoria riconosciuto a livello mondiale”.

Quella che fino agli Anni Settanta non era che un piccolo villaggio di pescatori è oggi uno dei pilastri delle ambizioni globali della Cina; un luogo su cui sono fissati gli occhi del mondo intero, e per il cui ulteriore sviluppo la Repubblica Popolare è pronta a investimenti faraonici e politiche economiche e finanziarie di grande apertura.

Saldamente ancorata alla mainland ma protesa verso il mare, Shenzhen è il punto di contatto principale fra le economie occidentali e il gigante industriale cinese.

Fra il porto e gli hub logistici transita buona parte dei circa 1.200 miliardi di dollari che attraversano ogni anno le dogane della regione sotto forma di importazioni (macchinari e strumenti per l’industria per il 60%) ed esportazioni.

L’elevatissimo valore degli scambi commerciali, la presenza di una delle tre borse-valori di riferimento della Cina e la potenza del distretto finanziario e industriale – dove hanno sede realtà come Huawei, Tencent, TP-Link, DJI – hanno portato alla costruzione di quello è destinato a diventare entro pochi mesi il più grande quartiere fieristico del mondo.

Le imprese che fossero interessate ad avere maggiori informazioni possono contattare i nostri uffici.

Provex - Consorzio per l'internazionalizzazione - Via XI Settembre, 16 - 21052 Busto Arsizio (VA) - P.IVA 00549610129

Privacy Policy

Univa Servizi Srl - La Farnesina - ITA

  • LinkedIn Icona social
  • YouTube Social  Icon